Le 500 lire d’argento sono state coniate in Italia, dalla zecca di Roma, nel periodo che va dal 1958 fino al 1967. In questi anni, sono state prodotte in tre tipologie: le 500 lire Caravelle, le 500 lire per il Centenario dell’Unità d’Italia e le 500 lire Dante.

È molto comune per le famiglie italiane possedere le 500 lire d’argento in una o più delle tipologie coniate: forse, però, non sai che alcune monete valgono più di altre e che potresti possedere una piccola ricchezza senza esserne a conoscenza.

In questo articolo ripercorriamo brevemente la storia di queste monete d’epoca e ci occupiamo della quotazione delle 500 lire argento, ponendo particolare attenzione alle 500 lire argento 1961.

500 lire argento 1961: storia e valore

Le 500 lire argento furono coniate dalla Repubblica Italiana in tre tipologie e fino al 1967: dopo quest’anno, il costo elevato di questo tipo di conio portò alla sua interruzione. Approfondiamo, di seguito, le caratteristiche delle 500 lire argento coniate dalla Repubblica Italiana.

500 lire argento Caravelle

Dopo il 1967 le 500 lire argento Caravelle furono coniate solo per i collezionisti e non per essere messe in circolazione. Quanto valgono queste 500 lire d’argento? Il loro valore è molto variabile. Basti pensare ad esempio che, quelle coniate tra il 1958 e il 1967 hanno un valore che oscilla tra i 5 e i 20 euro ma solo se in ottime condizioni. Tuttavia, la versione di prova delle 500 lire argento Caravelle (in cui le bandiere delle caravelle sono al contrario) è una delle monete italiane più rare e più preziose.

500 lire Dante Alighieri

Coniate nel 1965 in onore di Dante Alighieri, il valore di queste 500 lire d’argento va dai 3 ai 10 euro. Anche in questo caso, la versione di prova ha un valore economico molto, molto elevato: le prove di queste monete furono donate ai dipendenti della zecca e la loro quotazione può superare i 4 mila euro.

500 lire argento 1961 – Centenario Unità d’Italia

Le 500 lire argento 1961 furono coniate dal 1961 al 1963 per celebrare il primo centenario dell’Unità d’Italia; in questi tre anni fu sospeso il conio delle Caravelle. Sul dritto della moneta è raffigurata una donna seduta su un capitello che stringe un ramo d’olivo nella mano destra e regge un elmo con la mano sinistra: è un’allegoria dell’Italia. In basso, vi è l’incisione 1861-1961, anche su quelle prodotte nei due anni successivi al 1961. Tutto intorno, circolare, c’è la scritta Repubblica Italiana.

Il valore delle 500 lire argento 1961 non è molto elevato ed è compreso tra i 7 e i 25 euro. Tuttavia, ne sono stati prodotti molti esemplari (circa 27 milioni) e ciò significa che potresti possederne più di una e guadagnare comunque una cifra interessante dalla loro vendita. Nonostante non si tratti di monete estremamente rare, le 500 lire argento 1961 rappresentano un articolo molto interessante per collezionisti e appassionati di numismatica.

Rivolgersi ad un esperto per sapere quanto valgono 500 lire d’argento

Nel caso in cui tu abbia ereditato o ricevuto in dono delle monete da 500 lire in argento, potresti possedere una fonte di guadagno immediata e non esserne consapevole. Come abbiamo visto nel corso del nostro articolo, esistono esemplari che possono raggiungere un valore economico pari a centinaia o migliaia di euro. Inoltre, anche se il valore delle tue monete non dovesse superare una certa soglia economica, la domanda sul mercato è molto viva – grazie ai tanti appassionati e collezionisti – e quindi riusciresti comunque a venderle facilmente e ad ottenere un guadagno.

La quotazione delle 500 lire argento, tuttavia, non dipende solo dal tipo di moneta in questione ma anche da tanti altri parametri, come: lo stato di conservazione, il livello di rarità, l’anno di conio. Per di più, monete molto comuni e dal valore medio-basso, possono vedere la loro quotazione salire alle stelle nel caso in cui presentino anche un piccolo errore di conio. Per tutti questi motivi legati alla storia delle 500 lire argento (inserire link: https://www.ambrosianomilano.it/storia-delle-500-lire-in-argento/) oltre che ai parametri che influiscono sulla loro quotazione, è molto importante rivolgersi ad un professionista del settore per far valutare le tue monete.

Paolo Cattin, fondatore della realtà Ambrosiano, è esperto in quotazione 500 lire argento e può offrirti una valutazione professionale e una trattativa trasparente.

Se vuoi sapere quanto valgono le tue 500 lire d’argento ciò che devi fare è recarti in negozio con le tue monete e con un documento di identità valido, un nostro esperto procederà subito alla valutazione e ti farà un’offerta economica; a questo punto, non ti resta che decidere come ricevere il pagamento per la tua vendita. In alternativa, puoi richiedere la tua valutazione online compilando il modulo dedicato sul nostro sito.